Search
|
Google Ads: Come Fare Pubblicità Senza Utilizzare Parole Chiave

Google Ads: Come Fare Pubblicità Senza Utilizzare Parole Chiave

Di seguito 5 modi per fare pubblicità mirata su Google senza l'utilizzo di parole chiave.

Tattiche da testare su Google Ads se desideri espandere la tua strategia di marketing digitale al di là del targeting basato sulle parole chiave e rimanendo su Google.

 

Google è sinonimo di ricerca testuale, ma esistono molti tipi di pubblicità disponibili su Google che non richiedono l’uso di parole chiave.

Google Ads è uno strumento molto potente per gli esperti di marketing che desiderano testare diversi tipi di annunci digitali senza dover gestire più editori. Sebbene Google non sia un vero e proprio sportello unico per tutta la pubblicità digitale, si avvicina molto a questo concetto.


Display ads 

La Rete Display di Google comprende oltre due milioni di siti Web e raggiunge il 90% degli utenti Internet globali.

Gli annunci display sono di vari tipi, ma ai fini di una categorizzazione, per annunci display si intendono tutte quelle immagini e video (così detti banner) che vengono pubblicati su siti web come blog, YouTube e all'interno di app.

Gli annunci display utilizzano diverse strategie di targeting tra cui le parole chiave. Tuttavia, tieni presente che il targeting per parole chiave sul display non è uguale al targeting per parole chiave nella ricerca: è molto più limitato. Daltra parte, gli annunci Display offrono possibilità di targeting molto simili a quelle dei Social Media.


La pubblicità display si basa sul contesto, quindi gli annunci non vengono visualizzati in base alla ricerca di un utente, ma vengono visualizzati passivamente accanto a contenuti che sono contestualmente pertinenti alle parole chiave o al pubblico specificati da un inserzionista.

Ecco perché è utile utilizzare criteri di targeting incentrati su argomenti, interessi e dati demografici (in aggiunta o al posto delle parole chiave).

Gli annunci display possono anche essere scelti come target per interessi o affiliazione o selezionando siti Web specifici (posizionamenti). La rete display di Google offre la stessa versatilità di base di un fornitore di display programmatico di terze parti come Adroll o Sitescout. Poiché non esiste un requisito di spesa minima, gli inserzionisti possono sperimentare formati di annunci, criteri di targeting e creatività diversi raggiungendo un pubblico molto vasto.

Display Ads

Video ads 

Gli annunci video vengono visualizzati su YouTube e sulla Rete Display di Google. Gli inserzionisti possono scegliere tra diversi tipi e formati di annunci quando promuovono video su YouTube.

YouTube raggiunge un miliardo di utenti e gli annunci possono essere scelti come target in varimo di su Google Ads. Questi includono criteri di targeting più ampi come dati demografici di base e dati demografici più dettagliati (ad esempio studenti universitari, proprietari di case e altri).

YouTube supportaanche il targeting per interesse, il pubblico per affinità (persone che hanno un forte interesse per argomenti correlati), eventi della vita, pubblico di remarketing, posizionamenti /canali, argomenti, parole chiave e dispositivi.

Youtube Ads

Shopping ads

Per il targeting, le campagne “shopping” si basano su feed di prodotti commerciali anziché su parole chiave. Al momento, queste campagne sono l'unico tipo di annuncio che incorpora immagini nelle pagine dei risultati di ricerca di Google.

I rivenditori possono mostrare aspetti chiave di un determinato prodotto in un annuncio commerciale, tra cui foto del prodotto, titolo, prezzo, nome del negozio,recensione del prodotto e altro ancora.


Gli annunci “shopping” sono dinamici in quanto Google mostra gli annunci più pertinenti alla ricerca di un utente in base ai dettagli nel feed del commerciante (anziché alle parole chiave su cui il commerciante fa offerte). In questo senso, migliore sarà la descrizione del prodotto sul sito web, più sarà facile apparire nei risultati di Google Shopping.

Esistono tre tipi di annunci “shopping”:

  1. Product Shopping Ads: creati utilizzando i dati del feed del tuo account Merchant Center. Questi annunci vengono visualizzati nella parte superiore dei risultati di ricerca di Google o nella pagina dei risultati di ricerca di Shopping su Google.
  2. Local catalog ads: questi annunci utilizzano i dati del feed degli annunci di inventario locale sulla Rete Display di Google e indirizzano il traffico verso i negozi locali.
  3. Showcase shopping ads: questi annunci commerciali consentono ai commercianti di raggruppare i prodotti correlati e di visualizzarli fianco a fianco nei risultati di ricerca.

 

Le campagne di Google Shopping vengono create nell'interfaccia di Google Ads, ma è importante che i rivenditori creino un account Google Merchant Center e configurino un feed di prodotto.

Shopping Ads


Promozione delle app

Google dispone di un tipo di campagna specifico per gli inserzionisti che desiderano promuovere download di app e acquisti in-app.

Gli annunci per le app possono essere pubblicati su Google Search, Google Play, YouTube, Rete Display di Google, AdMob e altri editori che permettono la pubblicazione di annunci per app.

Gli annunci per app mostrano un pulsante con la scritta "Installa" che, una volta cliccato, collega l’utente alla pagina dello store dove si puo’ scaricare l’app.

Remarketing e targeting per pubblico (pubblicità personalizzata)

Il remarketing e il targeting per pubblico possono venire applicati a quasi tutte le campagne. Il remarketing consiste nel mostrare annunci pubblicitari su siti Web o app alle persone che hanno visitato il tuo sito Web in passato. Poi ci sono anche tattiche di remarketing avanzato dove è possibile avere un approccio più dinamico e personalizzato.

Consente agli inserzionisti di mostrare prodotti o servizi specifici negli annunci in base a ciò che gli utenti hanno visualizzato sul loro sito Web.

Il video remarketing mostra gli annunci su Google e sulla Rete Display di Google alle persone che hanno interagito con i video sul canale YouTube di un inserzionista. Google consente inoltre agli inserzionisti di caricare i dati dei clienti (ad es. Il remarketing dell elenco clienti) ricavati dai loro database. Questi annunci verranno visualizzati solo dopo che l'utente avrà effettuato l'accesso sul proprio account Google.

Il targeting per pubblico è una forma di pubblicità personalizzata che consente agli inserzionisti di creare elenchi di pubblico che offrono annunci personalizzati. Gli elenchi di varie porzioni pubblico sono impostati in Google Ads come elenchi per il remarketing e assegnati a livello di campagna. Gli inserzionisti possono ampliare tali elenchi utilizzando il targeting per affinità, che targetizza annunci display, di ricerca o video in base agli interessi, alle abitudini o alle intenzioni degli utenti (ad esempio, ciò che stanno attivamente cercando).

App Store Ads