Strategy
|
Pubblicità Emotiva: I 4 Sentimenti Su Cui Puntare

Pubblicità Emotiva: I 4 Sentimenti Su Cui Puntare

Le quattro emozioni che rendono migliori i tuoi annunci pubblicitari di tipo “emotivo”

 

Cosa accade se adottiamo un approccio completamente diverso dal solito? Se invece di informare il consumatore lo emozionassimo? Scopriamo come le emozioni fanno reagire chi cerca qualcosa online. 

Perché gli annunci emotivi sono efficaci

Le emozioni, piuttosto che il pensiero cognitivo, hanno un impatto più profondo sulle nostre azioni; creare impressioni istintuali e durature; e ci predispongono effettivamente a seguire la stessa linea di condotta in futuro.

Per i marchi, questa è un'informazione incredibilmente potente e molti la stanno capitalizzando creando annunci emotivi progettati per colpire diritto lo stomaco o il cuore delle persone. Gli annunci emotivi non sono solo immagini e slogan che cercano di istruire e persuadere gli spettatori. Manipolano strategicamente i sentimenti dei consumatori e stimolano i trigger emotivi che influenzano il modo in cui prendiamo le decisioni. Un annuncio emotivo può essere progettato per incitare rabbia, tristezza o gioia, il tutto mirato all'obiettivo finale del brand.

Ma scientificamente questo come si spiega?

Ci sono due parti principali del cervello che guidano le nostre azioni: il lobo frontale e il sistema limbico.

  • Il lobo frontale è raffigurato qui sotto in rosa. Questo è il “cervello logico”, ed è associato al nostro ragionamento, alla pianificazione, alle parti del discorso,al movimento e alla risoluzione dei problemi.
  • Il sistema limbico invece rappresenta la parte emotiva. In questa sede risiedono la nostra intuizione, la soggettività e le emozioni incontrollate.

Logica vs Emozioni

Gli annunci emozionali non sono solo piacevoli, ma generano anche tassi di conversione più elevati. Uno studio dell'Institute of Practitioners in Advertising (IPA) ha rilevato che gli annunci con contenuto puramente emotivo generano il doppio dei profitti rispetto agli annunci basati su contenuti razionali.

Processo per la creazione di annunci emotivi

Il desiderio, l'amore, la paura, il senso di colpa e la rabbia sono potenti motivatori. Quando attingi alle emozioni nel tuo annuncio pubblicitario, le tue parole hanno più potere di influenzare i lettori.

Il trucco, ovviamente, è scrivere una frase emotiva che risuoni davvero. Se fallisci, i risultati sono disastrosi: la tua frase può sembrare offensiva, melodrammatica o semplicemente stupida.

In generale le emozioni su cui bisogna concentrarsi sono

  • Rabbia
  • Disgusto
  • Paura
  • Affermazione di sé

Ecco alcuni passi da seguire per scrivere annunci emozionali che funzionano:

  1. Targettizzazione del cliente: Chi è il tuo cliente? È una madre lavoratrice? Una hippie che mangia solo cavoli e pratica yoga? Oppure è un ragazzo appartenente alla borghesia?
  2. Parla la lingua del tuo target: Le persone tendono a rispondere meglio a parole brevi e semplici che riecheggiano il modo in cui parlano ad amici e familiari.
  3. Scegliere il proprio ruolo: Che ruolo si vuole assumere rispetto al proprio mercato di riferimento? Si è ambasciatori di cattive notizie? Si gioca in una dinamica eroe-antagonista? Si recita la parte del comico oppure quella di un buon amico?
  4. Scrivere secondo il ruolo scelto: Bisogna scrivere annunci emotivamente carichi, calandosi nei panni del personaggio scelto.
  5. Sfrutta gli attaccamenti emotivi come famiglia, amici, animali domestici: la maggior parte dei lettori ha attaccamenti emotivi per le persone e gli animali nella loro vita. Le persone possono anche attaccarsi emotivamente a oggetti o luoghi inanimati: libri, mobili, case, luoghi di vacanza preferiti. Se possibile, puoi sfruttare questi allegati per creare una copia emotiva.
  6. Alcune parole provocano una reazione immediata. A seconda dell'emozione che stai canalizzando, puoi utilizzare parole trigger come le seguenti per aumentare l'effetto: Arrabbiato, Disgustato, Impaurito, Sincero, Stanco, Scomodo, Imbarazzato, Impotente, Inutile, Avido, Odiare.

Leggi la mente del tuo pubblico

I grandi copywriter leggono la mente: sanno cosa pensano e sentono i loro lettori, o almeno possono fare un'ipotesi abbastanza decente. Per scrivere una copia che risuoni emotivamente, devi entrare per un momento nella testa del tuo lettore. Pensa alle persone per cui scrivi. Cosa fanno quotidianamente? Quali sono i loro sogni? Quali sono le loro sfide?

ARTICOLI simili